SOSTE GOLOSE

La Pobbia: 160 anni portati benissimo

Nato nel 1850 come osteria con alloggio e stallazzo, divenuto poi nel 1906 anche biglietteria della tramvia a vapore Milano-Gallarate, il locale si è a mano a mano evoluto fino a divenire l’elegante ristorante di oggi. E questo senza perdere la propria identità meneghina. Merito della famiglia Anzaghi che di generazione in generazione, e siamo ormai alla terza con Attilio e Roberto che lavorano con lo zio Renato, lo hanno condotto con le medesime attenzione e passione riservate alla propria casa. Il risultato è un ambiente di grande atmosfera, con un arredamento d’epoca curato nei dettagli e per nulla artefatto, ma che contribuisce a formare nelle pur ampie sale angoli intimi e di relax dove è molto facile sentirsi a casa. E la veranda affacciata sul giardino interno e lo stesso giardino danno l’illusione che la città non sia ancora riuscita ad appropriarsi di questa piccola oasi di tranquillità. Per queste sue caratteristiche La Pobbia 1850 è annoverato a pieno merito tra i Locali Storici d’Italia.
Naturalmente anche la cucina si è evoluta e se in menu si possono trovare eccellenti piatti creativi o della classica alta cucina, sono le ricette della tradizione milanese che continuano a fare di questo ristorante uno dei più importanti punti di riferimento della gastronomia a Milano.
In cucina il giovane chef Andrea Brattoli, praticamente cresciuto con la Pobbia, si destreggia magnificamente con le ricette più tipiche: dall’insalata di nervetti agli involtini di verza, dai mondeghili all’ossobuco, e tutti i piatti più tradizionali come un elegante risotto al salto o le quasi introvabili cervella fritte o l’ottimo zabaione caldo. Un menu tradizionale molto ricco e che segue le stagioni, mentre i nomi dei piatti trascritti in milanese aiutano a non dimenticare il dialetto della città.
Per questa sua accuratezza nella qualità e nella scelta dei piatti meneghini è stato riconosciuto al ristorante il marchio di qualità “DeCa – Denominazione di Cucina Ambrosiana”, assegnato dalla Camera di Commercio di Milano e che certifica la “Vera Cucina Milanese”.
Accanto al menu creativo e a quello milanese, è molto apprezzato anche quello studiato per i più piccoli che hanno inoltre a disposizione giochi e matite colorate per mangiare con divertimento.
Naturalmente la cantina è all’altezza del menu. Attilio, che è sommelier professionista, ha raccolto circa 300 etichette tra le migliori ed è sempre a disposizione per consigliare gli abbinamenti più appropriati. (eb)

La Pobbia 1850
via Gallarate 92 (Zona Certosa), Milano
telefono 02.38006641
www.lapobbia.com


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com