IL FALSO ITALIANO

A cura di Roberto Rabachino


Attenti ai falsificatori d’olio

Da un’ indagine effettuata dall’osservatorio economico di Unaprol e presentata nel corso del convegno risulta che nei supermercati italiani vi sono oli extra vergini offerti ai consumatori tra 1,90 e 2,50 €, mentre un buon olio extra vergine di oliva italiano sullo scaffale, sempre in base a questa indagine, non potrebbe costare meno di 6,00 € il litro.

In Italia si producono mediamente 550mila tonnellate di olio. Se ne consumano più 700mila. L’export supera le 200mila tonnellate e si importano mediamente 400mila tonnellate di prodotto dall’estero. Del prodotto nazionale il 60%, pari a oltre 300mila tonnellate, è rappresentato da olio extra vergine di oliva. Il restante 40%, pari a oltre 200mila tonnellate è rappresentato da oli di scarsa qualità definiti lampanti. Il 30% degli oli extra vergini, circa 100mila tonnellate, rappresentano l’autoconsumo e la filiera corta di questo Paese. Vale a dire che per il mercato restano circa 200mila tonnellate di prodotto pari a 200milioni di bottiglie di olio extra vergine di oliva e quindi ci sarebbero circa 3,3 bottiglie di vero extra vergine made in Italy a testa per ogni italiano che consuma mediamente all’anno 13 chili di olio extra vergine di oliva. I conti non tornano.


Roberto Rabachino
Presidente ASA

presidente@asa-press.com



Vai all'indice di il Falso Italiano