QUALITA'

Affaire “wine kit”
I più grandi siti di e-commerce, da Amazon a Ebay, nel mirino dell’Europa. Ue dichiara “guerra” ai colossi del commercio elettronico: vendendo vini in polvere “fai da te”, violando tutte le norme Ue contro imitazioni e falsi

Affaire “wine kit”: i più grandi siti di e-commerce, da Amazon a Ebay, nel mirino dell’Europa. È “guerra” perché contravvengono a tutte le norme Ue contro imitazioni e falsi, vendendo vini in polvere “fai da te”, spacciati per Prosecco, Amarone, Valpolicella, portando così gravi danni commerciali e di immagine ai produttori italiani, oltre ad ingannare i consumatori. E Bruxelles ha chiesto “agli Stati membri in cui quelle aziende hanno sede di prendere dei provvedimenti nei loro confronti”.
A dirlo è l’eurodeputata Mara Bizzotto (Lega Nord) rendendo nota la risposta che il Commissario Europeo all’Agricoltura Dacian Ciolos, ha dato alla sua interrogazione sul caso dei falsi vini in polvere venduti sui più importanti siti di e-commerce al mondo.
Un solo esempio: per 87,08 dollari si può acquistare su Amazon un wine kit per produrre “Italian Prosecco”: “in sei settimane e senza aggiunta di acqua - si legge sull’etichetta - se ne ottengono 23 litri”. Per Bizzotto quindi, Amazon e Ebay sono avvisati: “ritirino subito dal commercio online i falsi Prosecco, Amarone e Valpolicella, ottenuti con improbabili miscugli di polveri, agenti chimici e trucioli di quercia, altrimenti fioccheranno multe e provvedimenti vari”. L’eurodeputata ricorda poi di aver denunciato nel novembre scorso un’altra vicenda di falsi vini in polvere “realizzati in Svezia e in Canada, prima di essere venduti come italiani in Inghilterra. Era stata la trasmissione “Striscia la Notizia” a smascherarli”.
In quel caso la Commissione Europea chiese alle autorità britanniche di vietarne immediatamente la vendita. Bizzotto ne è convinta: “la nuova presa di posizione assunta da Bruxelles per la salvaguardia dei vini Dop e Igp è la conferma che la Commissione Ue sta provando a porre fine alla vendita di questi colossali “tarocchi” tanto negli scaffali dei supermercati quanto sul web”. (www.winenews.it)

 


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com