QUALITA'

Cibo geneticamente modificato, Ue potrebbe aprire a Usa in libero scambio

Dall'Unione europea potrebbero arrivare aperture a favore del cibo geneticamente modificato proveniente dagli Stati Uniti, nell'ambito di un accordo sul libero scambio da negoziare con Washington.
Lo ha detto oggi il Commissario europeo al Commercio, Karel De Gucht, in un'intervista rilasciata al quotidiano austriaco 'Die Presse'.
Il mese scorso il presidente americano Barack Obama ha annunciato l'intenzione di negoziare un accordo sul libero scambio con l'Ue al termine di colloqui preliminari tra le parti durati oltre un anno. Le trattative formali dovrebbero iniziare entro giugno.
Il presidente della Commissione Finanze del Senato americano ha detto che non sosterrà l'accordo se l'Ue non abbatterà le sue barriere nei confronti delle esportazioni americane nel settore agricolo.
De Gucht ha detto che entrambe le parti trarrebbero beneficio da un accordo che permetterebbe agli europei di vendere mele, pere e carne di manzo sul mercato Usa.
Washington vive con frustrazione le restrizioni imposte dall'Ue sui prodotti agricoli Usa, come alimenti prodotti con organismi geneticamente modificati, pollame trattato con il cloro e carne da animali alimentati con lo stimolante della crescita ractopamina.
(http://it.reuters.com)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com