FATTI E PERSONE

CORDIS Express: Utilizzare ma non abusare delle nostre risorse marine

I mari e gli oceani europei ci offrono tanto: una fonte di cibo fresco e nutriente, una via di trasporto e commercio, una vasta risorsa di energia rinnovabile e un mondo di creature marine ed organismi pronti per la ricerca.

I nostri mari e oceani ci offrono una serie di specie e organismi apparentemente infinita, con proprietà terapeutiche, nutrizionali e comunque uniche, che presentano aspetti affascinanti per il laboratorio. Ad esempio, i ricercatori stimano che nelle specie marine non ancora studiate ci possano essere fino a 594 232 nuovi composti in attesa di essere scoperti e che questi potrebbero permettere di creare tra i 55 e i 214 nuovi farmaci anticancro.

Tuttavia, il nostro ambiente marino risente anche l'effetto delle attività umane, con la continua pressione che esercitiamo sugli ecosistemi marini. In realtà, l'Agenzia europea dell'ambiente ha recentemente riferito che meno del 20 % degli habitat e degli ecosistemi marini europei sono etichettati come "in buono stato".

I progetti scientifici e innovativi trasversali e eccellenti hanno un ruolo da svolgere qui, in quanto possono aiutarci a creare un'economia marittima prospera e sostenibile, nonché a proteggere l'ambiente dagli oneri dell'interferenza umana.

Proprio come gli oceani ignorano le frontiere, così anche i progetti di ricerca marina spesso devono essere trasversali e coinvolgere molte discipline. Sono in corso azioni di ricerca marina e marittima che abbracciano diverse priorità tematiche e programmi specifici del 7° PQ.
(http://cordis.europa.eu)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com