FATTI E PERSONE

Cibus: Google, in un anno +12% ricerche su voce Made in Italy

Boom in Francia, Germania, Brasile, Cina e Giappone

Il mondo ha sempre più voglia di eccellenze italiane, nelle sue migliori declinazioni: cibo, turismo, abbigliamento, automotive, e arredamento-design. ''In un anno sono cresciute del 12% le ricerche su 'made in Italy, dalle specialità alimentari alla moda e motori'' ha annunciato, al Cibus, il senior Analyst di Google Italia Diego Ciulli alla presentazione della piattaforma realizzata con l'Aicig, l'associazione dei Consorzi di tutela delle eccellenze agroalimentari italiani, e il Mipaaf.
In cinque grandi Paesi, e importanti mercati di sbocco per l'export agroalimentare italiano come ''Francia, Germania, Brasile, Cina e Giappone - ha sottolineato ancora Ciulli - food è la categoria maggiore per le ricerche correlate alla voce made in Italy. Siamo orgogliosi che questa idea mettere sul sito www.google.it/madeinitaly l'atlante, accessibile su tutti i dispositivi mobili, delle specialità italiane di qualità certificata sia nata qui, nel team italiano, con un progetto no profit dove noi abbiamo fornito le chiavi di una scatola vuota riempita di contenuti di qualità dai consorzi associati nell'Aicig e dal Mipaaf''. (ANSA).



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com