FATTI E PERSONE

Mafia: Coldiretti, business da 14 mld a tavola, +294% costi frutta


(Il volume d'affari complessivo dell'agromafia nel 2013 è salito a circa 14 miliardi di euro, con un aumento record del 12% rispetto a due anni visto che "la criminalità organizzata trova terreno fertile proprio nel tessuto economico indebolito dalla crisi". Ad affermarlo è la Coldiretti nel commentare positivamente l'operazione della Dia di Palermo che ha portato alla luce le rilevanti attività economiche dell'organizzazione facente capo al clan dei Galatolo, attività legate al mercato ortofrutticolo e al suo indotto. "Un'operazione che conferma - ha sottolineato il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo - come la criminalità sia attiva dall'intermediazione dei prodotti alimentari al trasporto, dallo stoccaggio nei mercati fino all'acquisto e all'investimento nei centri commerciali, con pericolosi effetti sulle tasche degli italiani e sul reddito delle imprese agricole, con rincari anomali dei prezzi e aumento dei costi".
Un'indagine conoscitiva dell'Antitrust - precisa Coldiretti - ha evidenziato che i prezzi per l'ortofrutta moltiplicano in media di tre volte dalla produzione al consumo, ma i ricarichi variano del 77% nel caso di filiera cortissima (acquisto diretto dal produttore da parte del distributore al dettaglio), del 103% nel caso di un intermediario, del 290% nel caso di due intermediari, fino al 294% per la filiera 'lunga' (presenza di tre o quattro intermediari tra produttore e distributore finale). I punti più sensibili per le infiltrazioni malavitose - sempre secondo la Coldiretti - sono costituiti "dai servizi di trasporto su gomma dell'ortofrutta da e per i mercati; dalle imprese dell'indotto (estorsioni indirette quali ad esempio l'imposizione di cassette per imballaggio); dalla falsificazione delle tracce di provenienza dell'ortofrutta (come la falsificazione di etichettature: prodotti del Nord-Africa vengono spacciati per comunitari); dal livello anomalo di lievitazione dei prezzi per effetto di intermediazioni svolte dai commissionari mediante forme miste di produzione, stoccaggio e commercializzazione". (www.agi.it)

 


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com