RECENSIONI

Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori - I Solisti del Gusto
Racconto di Walter Filiputti con contributi di Ulderico Bernardi, Davide Rampello, Bruno Pizzul
Coordinamento editoriale Mario Busso
Editore Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori
Pagine 576 a colori - 45,00 €

Il volume è già di per sé intrigante per il grande formato rilegato e le pagine di carta patinata che mettono in risalto le magnifiche foto (che sono di Ulderica da Pozzo, Laura Tessaro, Christian Sappa, Francesco Busso, Luca Plett, Massimiliano Leopardi) che le arricchiscono. Non è un ricettario, non è una guida ma, come dice il sottotitolo, un racconto di Walter Filiputti. Un affascinante racconto su persone, gastronomia, prodotti, vini, cioè i 20 ristoratori che, 10 anni fa, hanno dato il là a Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, e hanno saputo, con caparbietà, passione e impegno, catalizzare attorno a sé quanto di meglio offre in tema di vini e cibi la regione, creando il gruppo coeso ed eccellente degli attuali di 64 “Solisti del Gusto”, che da tempo ha ormai capito come sia necessario superare personalismi e fare sistema, valorizzando il proprio territorio, ed è ormai diventato un “modello” nazionale da seguire.
Ma non solo sui 64 fra ristoratori, vignaioli e produttori del Consorzio di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori si soffermano l’occhio curioso e la penna di Filiputti. Pagina dopo pagina, l’autore racconta, infatti, decine di storie di uomini e prodotti, scovate in lunghi e appassionati vagabondaggi dai monti della Carnia alle lagune adriatiche. Storie, sì, perché dietro a ciascuno dei prodotti che rendono unica la tavola del Friuli Venezia Giulia (molti dei quali realmente di nicchia e molti a rischio di estinzione) c’è il lavoro – fatto di passione e fatica- di uomini e donne straordinari. 168 storie per 168 artigiani del gusto, convinti che “ è ancora l’uomo al centro del produrre e che per realizzare i propri sogni bisogna continuare a sognare”.
Suddiviso per aree geografiche, il volume (che ha anche una edizione inglese e una tedesca) presenta protagonisti e ricette dei 20 ristoranti del gruppo. Fra ristoratori e vignaioli si intrecciano libere conversazioni, sorta di auto-interviste, piacevoli e curiose, in cui si riflette in modo mai banale o convenzionale su cibi, tradizioni, culture.
Ci sono poi le storie di prodotti e produttori, e anche le “Ricette della memoria”, piatti della tradizione che ancor oggi sono alla base della cultura gastronomica locale. Gli echi ancestrali, le radici, che gli chef di Friuli Via dei Sapori hanno conservato, riletto, interpretato nel dar vita alla loro cucina attuale, vincendo l’impegnativa scommessa di conservare la tradizione senza rinunciare all’innovazione.

Chi volesse saperne di più può contattare direttamente Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori (telefono 0432 538752 - info@friuliviadeisapori.it - www.friuliviadeisapori.it) o l’ufficio stampa Studio Agorà - Marina Tagliaferri (telefono 0481 64385, agora@studio-agora.it).



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com