RECENSIONI

Il sale in viaggio da Venezia al Cadore
Cinque secoli di storia attraverso le vicende dei magazzini di Portobuffolè e Serravalle
Di Massimo Della Giustina e Irene Spada
Compiano Editore
360 pagg. – 18 euro

Un resoconto storico che si legge come un romanzo. Infatti, il libro racconta le vicende legate al mondo del commercio del sale nel periodo che si conclude con la caduta nel 1797 della Repubblica di Venezia, con accenni a fatti che arrivano alla prima dominazione austriaca.
Dalla Punta della Dogana di Venezia a Pieve di Cadore, uno snodarsi di vicende e curiosità che hanno come protagonista il sale, un elemento che è sempre stato prezioso per l’uomo, che ha contribuito ad arricchire genti e perfino a scatenare guerre.
Il testo è arricchito dalla trascrizione di un corollario di un centinaio di documenti inediti.
Un interessante e dettagliato apparato cartografico e iconografico, proveniente in massima parte dall’Archivio di Stato di Venezia e dalla Biblioteca nazionale Marciana, è invece il ricco capitolo conclusivo del volume. (eb)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com