RECENSIONI

Relais du Silence
Hotel Guide Europe
Société Européenne d’Hôtellerie
336 pagg illustrate – distribuzione gratuita


Creata nel 1968 e presieduta dal 2010 da Jean Lavergne, Relais du Silence è un’associazione di hotel indipendenti situati in 10 paesi europei. Sono castelli, chalets, mulini, alberghi fascinosi, fattorie, mas… Oasi di relax e tranquillità, dove si è accolti personalmente da albergatori attenti, che assicurano un servizio curato e personalizzato, per un soggiorno perfetto, lontano dallo stress della città. Oltre, naturalmente, a una gastronomia autentica, naturale, ricca di sapori, garantita dai marchi « Table Remarquée » e « Table Gourmande ».
Attualmente il gruppo comprende oltre 200 hotel selezionati, di cui 20 in Italia, con 2 novità. Tra questi, alcuni esempi davvero significativi dello stile Relais du Silence sono in Toscana, come la Tenuta San Pietro, nell’omonimo borgo a Marcigliano, in un antico casolare del XVI secolo immerso fra ulivi e vigneti a 13 km da Lucca. Oltre a piscina e centro benessere, un eccellente ristorante con prodotti dell’orto o a km 0, olio extravergine d’oliva e vino di produzione propria, e in menu piatti tradizionali come il linchetto, che non è il folletto della leggenda lucchese ma un incredibile manzo stagionato e aromatizzato.
Sulla colline del Chianti, a Castellina in Chianti, lungo la strada romana tra Siena e Firenze, a 9 km dalla città del palio, l’Albergo Casafrassi, in un borgo del XVIII secolo, è in realtà una villa nobile del ‘700, riportata al suo antico splendore, e un chiostro (ex convento) del ‘200. Sono 25 camere nel verde di un bel giardino con piscina, spa e un ottimo ristorante che si affaccia su una splendida terrazza panoramica. L’albergo è anche agriturismo, con produzione di buon Chianti e olio extravergine, allevamento di cavalli sportivi e anche di maiali di Cinta Senese con i quali vengono preparati, anche su ordinazione, eccellenti salumi.
Ancora sulle colline del Chianti e poco distante da Siena, Villa Curina Resort offre 26 raffinate camere, in una villa del XVI secolo in un piccolo villaggio del Cinquecento. Raffinato anche il ristorante, con una terrazza che offre una splendida vista su Siena e la vallata. Tra le particolarità del ristorante, piatti tradizionali con l’eccellente carne Chianina e una lista di un centinaio di champagne, selezionati presso le aziende francesi dal proprietario che propone inoltre corsi di degustazione e di cucina.
Corsi di degustazione anche presso l’Azienda Fèlsina a Castelnuovo Berardenga (SI), che non è un relais, ma un caratteristico borgo tra i vigneti, con una incredibile cantina che scende per parecchi metri sotto il livello del suolo. Vale senz’altro la sosta per la bellezza del luogo e la qualità del Chianti che vi viene prodotto.
Al confine tra Romagna e Toscana, invece, il relais de charme Borghetto di Brola a Modigliana in provincia di Forlì, è una casa in sasso del XVII secolo in un piccolo borgo. Nel ristorante del relais, Barchesse di Brola, prodotti e piatti tradizionali serviti con il vino La Casetta dei Frati prodotto nell’agriturismo.
Come esempio nelle isole, l’Agrirelais Baglio di Pianetto, a Santa Cristina Gela, nella provincia di Palermo, è un baglio del XIX secolo immerso nelle vigne da dove provengono le uve per i vini serviti con i piatti tradizionali e internazionali proposti dal ristorante del relais.
La guida, nella quale sono illustrati tutti i relais che fanno parte dell’associazione, è in cinque lingue e facilmente consultabile grazie agli indici e ai vari simboli che distinguono categorie e servizi. E’ disponibile gratuitamente presso le strutture associate e si può richiedere tramite il sito www.relaisdusilence.com con la sola spesa di 5 euro per la spedizione.
(Enza Bettelli)

Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com