RECENSIONI

Il libro dell’aceto
Tradizione e produzione. Cultura del gusto. Ricette e degustazione
Alessandro Frigerio e Michele Brusati
De Agostini 2010
Pagine 224 illustrate - Euro 25,00


L’aceto non serve solo a condire l’insalata, ma è indispensabile nelle ricette in agrodolce, nelle marinate per carni e pesci, per ravvivare intingoli, per la preparazione di alcune bibite dissetanti e altro ancora. In cucina è inoltre utilissimo non solo come ingrediente, ma è d’aiuto per la pulizia a fondo di utensili e di alcuni tipi di vegetali, per rendere più elastici gli impasti, per mantenere chiare alcune radici. Sono solo alcuni esempi che vanno sommati agli utilizzi di cura e prevenzione di alcuni malanni e perfino per la toilette quotidiana e per la pulizia e l’igiene della casa. Tuttavia, malgrado lo si utilizzi di continuo, l’aceto è dato per scontato, tanto siamo abituati ad averne una bottiglia sempre in cucina.
Un vero e proprio torto verso le mille virtù di questo prodotto millenario al quale pone rimedio questo interessante volume, nato dalla collaborazione tra due storiche aziende piemontesi, De Agostini e Ponti, che svela l’aceto in tutta la sua incredibile versatilità. La sua storia è affascinante, i suoi utilizzi a volte imprevedibili, la sua utilità insostituibile. Basta sfogliare le pagine di questo interessante volume, riccamente illustrato, per imparare a conoscere e ad apprezzare ancora di più l’aceto, senza trascurare di sperimentare anche le belle ricette che completano il volume. (eb)



Torna all'indice di Recensioni