LE NOSTRE INIZIATIVE

I giornalisti a scuola di Web 2.0
Interessante giornata informativa sul "Web Travel 2.0" (per capirlo e per conoscerlo) a Ca' San Sebastiano Wine Resort di Camino (Alessandria), il 19 luglio 2010.

Maurizio Vellano, come Dante lo definirebbe – è “un uomo nel mezzo del cammin della sua vita…”. Un’energia dirompente, una disponibilità totale, al punto che ci si sente persino imbarazzati nell’approfittare della sua ospitalità; perché di questo si è trattato. Di un incontro a carattere professionale organizzato dall’ASA (Associazione Stampa Agroalimentare) ed ospitato dall’Agriturismo Wine Resort & Spa Ca’ San Sebastiano sito in Camino, provincia di Alessandria. Una struttura ricettiva di alto livello, in quel Monferrato così amato dai molti turisti che lo frequentano ormai in modo costante, come si può vedere visitando il sito www.casansebastiano.it; condotta dalla moglie e da collaboratori, dispone di oltre una decina di mini appartamenti che funzionano ciascuno in modo indipendente, inclusa la cucina per la preparazione dei pasti e, ad un palmo dal cielo, di un Centro benessere con vasca idromassaggio multi jet, bagno turco, frigidarium e strutture per la vinoterapia e per il relax alle erbe in vasche antico stampo. Sì, perché il “patron” ha idee da vendere e vede il futuro di Internet come momenti da rincorrere, per cogliere gli attimi e non farseli sfuggire perdendo quello che passandogli davanti così in fretta, potrebbe non viverli. (www.eguides.it - www.pierinovellano.it)
Così per un'intera giornata si è discusso di Internet 2.0. Oltre a Maurizio, si è adoperato con la massima dovizia, un altro relatore, Bruno Inserra, docente di formazione, comunicazione e strategie di marketing. (www.ibone.it). Entrambi hanno semplificato quello che in gergo tecnico sarebbe stato incomprensibile, anche ai giornalisti che, pure hanno dimestichezza con i vocaboli astrusi. Una sintesi dei temi trattati: dal web 1.0, vale a dire dalla semplice navigazione on line fatta dal singolo, si è passati al nuovo modello web 2.0 che sta a significare l’ampliamento in senso orizzontale della rete, od ancora la relazione a due e…più on line. Ciò ha creato un protagonismo dei singoli alla vita del web con la nascita dei social network, dei blog, dei post e via dicendo sino ad arrivare ai casi eclatanti di Second Life, Face book, Twitter, Skype e You Tube (tanto per citarne alcuni); vale a dire che oggi la rete è vissuta da ogni singolo come protagonista.


Ciò significa che è aumentato il valore dei soggetti che operano in rete, aiutati anche e, soprattutto dalle tecnologie emergenti rappresentate, oltre che dalla rete cablata, dalla connessione Wi fi (una connettività in assoluta libertà e mobilità) dall'i Pad, dagli i-phone, dai geo portali, dalle Eguides, e dai QR Codes (Quick Resource codes). Ciò fa si che chi ha dimestichezza con questi strumenti abbia il mondo aperto davanti a sé. Nascono così i “giornali parlanti”. La rivista Dove pubblica già articoli che, semplicemente strisciati con il codice a barre QRC apre agli occhi del lettore servizi fotografici commentati a viva voce, ed è già futuro. La curiosità più incredibile è stata rappresentata dai molti usi che Face book fornisce e che molti hanno già applicato, estendendo così i servizi a loro favore. Si tratta sempre di aumento di visibilità ad un pubblico mondiale, che è interessato a quello che viene prodotto e venduto e, di conseguenza acquistato (Facebook aziendale, inside ecc.). Il futuro è già presente. Si tratta solo di impegnarsi a conoscerlo ed applicarlo; ai giornalisti spetta ancora una volta, e come sempre, il compito di informare più persone possibili per fornire i mezzi atti ad una crescita costruttiva dell’universo-uomo.

Danila Orsi Tibaldeschi - www.euroricette.it