FATTI E PERSONE

DiVino in Villa
L’eccellenza agroalimentare veneta nelle dimore patrizie

PREMESSA
In ogni parte del mondo, se vengono citate le “Ville Venete”, il richiamo ad Andrea Palladio è immediato: tutti lo conoscono come uno dei massimi protagonisti del Rinascimento e considerano le sue Ville Venete come massima espressione d'equilibrio architettonico, d'eleganza e d’arte. I più informati riconoscono le sue ville più famose citandone anche i nomi.
Ben pochi, invece, sono a conoscenza che il patrimonio di Ville Venete ufficialmente censite è di 4.238 e che oggi oltre 600 di queste sono diventate strutture turistiche e sono tra le più raffinate espressioni del turismo del nostro territorio.
Ancora meno sono coloro che sono informati del fatto che un centinaio di Ville Venete sono anche eleganti ed efficienti aziende agricole, così com'erano state concepite nel ‘500, ed hanno conservato le sane tradizioni gastronomiche del territorio recuperando antichi vigneti e prodotti tipici della cucina tradizionale del Veneto, cucina e vini oggi apprezzati in tutto il mondo.
Le aziende agricole in Villa Veneta, dunque, rappresentano un settore economico in forte espansione e un segmento turistico innovativo, in grado di diversificare ed arricchire l’offerta turistica complessiva del Veneto e dare nuove opportunità di ricadute economiche positive sul territorio.

OBIETTIVO
Con questo progetto vogliamo cancellare questa ignoranza diffusa e promuovere in Italia e all’estero la bellezza e la cultura trasmesse dalle Ville Venete, insieme alla qualità dei prodotti agricoli da esse commercializzati.
Oggi le Ville Venete sono una grande opportunità di sviluppo turistico ed anche splendidi ambasciatori delle eccellenze enogastronomiche del Veneto, con vini d'ottima qualità, sani prodotti della terra e con irripetibili saloni affrescati dove si organizzano incontri conviviali, degustazioni e cene in costume d’epoca.
Il progetto “diVino in Villa” si propone di unire il binomio “Cultura e Coltura”, per promuovere al meglio l’incredibile patrimonio artistico, storico ed architettonico tramandatoci dalla Serenissima Repubblica di Venezia, svolgendo il ruolo di moltiplicatore di opportunità e di business per tutte quelle aziende agricole venete ad esse collegate che fanno della qualità dei loro prodotti un principio ed una bandiera.
L’obiettivo, dunque, è quello di far conoscere prodotti d'alta qualità in location di notevole suggestione, valorizzando al meglio la cucina tipica tradizionale veneta attraverso l’utilizzo di prodotti e vini veneti di ottima qualità e certificati: l’arte e l’enogastronomia sono entrambe espressioni della cultura veneta.

COME OPERARE
Ci sono finanziamenti europei del “Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale” ed incentivazioni delle attività d’informazione ai consumatori e di promozione dei prodotti agricoli e dei prodotti alimentari di qualità del territorio regionale.
Tali finanziamenti indicano anche quali sono i paesi verso i quali deve essere indirizzata la promozione e la commercializzazione.
Le azioni da realizzare riguardano la pubblicità su periodici, la promozione su siti web, incontri con operatori, produzione di materiale promozionale, partecipazione a fiere, degustazioni guidate, allestimento di corner, promozione su punti vendita e attività di incoming.
Come primo passo, il progetto “diVino in Villa” propone che tutte le aziende agricole concordino su quali paesi intervenire, esprimendo le loro preferenze ed anche sfruttando i contatti già iniziati dalla Regione Veneto. Ad esempio, il contatto con la Russia e i paesi del Nord Europa che hanno già dimostrato un notevole interesse turistico nei confronti delle Ville Venete (ed i recenti notevoli incrementi dei flussi turistici lo stanno confermando), ma anche nel confronto del vino che già ha riscosso un buon successo nel mercato russo e prospetta tassi di crescita ancora più rosei.
Ecco dunque che la strada verso il mercato russo e del Nord-Europa è già favorito se verrà unanimemente deciso come uno dei primi campi d’intervento. Analoghi interventi sono già stati realizzati verso le terre d’oltre oceano.
Negli USA il vino italiano è già conosciuto ed apprezzato, inoltre, il Palladio è forse più conosciuto che in Italia: è infatti la star che ha influenzato le costruzioni più prestigiose e tutte quelle dei ricchi latifondisti.
Il Sud America è un altrettanto importante bacino in costante crescita economica e con massiccia presenze di origine italiana e veneta. Il Brasile, in particolare, con oltre 170 milioni di abitanti (dei quali 25 milioni sono d’origine italiana), con il quale ci sono importanti accordi di sviluppo economico.
Infine particolare attenzione sarà dedicata alle grandi realtà economiche dell’Asia che si stanno sempre più avvicinando ai costumi occidentali (Cina ed India) dove esistono enormi potenziali di sviluppo commerciale.

LE AZIONI
Il primo passo è quello di “costituire il Gruppo”, mettere cioè insieme le eccellenze di ogni singola azienda per acquistare una maggior e più solida visibilità sul mercato internazionale e diminuire sensibilmente i costi di promozione.
Solo la costituzione di un gruppo (sia Consorzio od Associazione Temporanea d’Imprese) permette di attingere ai fondi e contributi pubblici precedentemente citati.
Sono finanziamenti europei del “Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale” e finanziamenti regionali per incentivare le attività d’informazione ai consumatori e promuovere i prodotti agricoli ed i prodotti alimentari di qualità del Veneto. Un organismo associativo in tal senso (chiamiamolo, per ora, “Pro.Vi.Ve.”, acronimo di “Prodotti in Villa Veneta”) permette di accedere a contributi dal 50 al 70% delle somme investite.
Nei primi incontri si andrà a definire il modo d’intervento per “meglio vendere” vino, formaggi, confetture ed anche i servizi turistici offerti dalle Ville Venete. Perché è evidente che la sinergia tra l’offerta turistica e quella enogastronomia in Villa Veneta è un grande punto di forza, perché l’abbinamento tra la bellezza rinascimentale delle Ville e la qualità riconosciuta dei prodotti agricoli veneti può inevitabilmente rendere maggiormente visibili le aziende agricole e incrementare il
turismo.
Non dimentichiamo poi che molte aziende agricole in villa sono già strutturate anche come imprese turistiche vere e proprie, essendo aperte a visite, degustazioni od offrendo ospitalità di tipo agrituristico. Allora, quali migliori compagni di viaggio di queste realtà che impersonificano l’uno e l’altro?
Concordato il programma d’intervento con la priorità delle nazioni da contattare, le linee d’intervento sono abbastanza semplici:
1. produzione di materiale promozionale
2. organizzazione di eventi promozionali
3. organizzazione di momenti di incontro commerciale
1. Produzione di materiale promozionale
Il materiale promozionale può essere, ovviamente, di due tipi: quello cartaceo e quello informatico.
Per il primo si punterà alla fattura di semplici dèpliants informativi che presentino “Pro.Vi.Ve.” in maniera sintetica, suddividendo gli associati per zona e per tipologia di prodotto, tutto necessariamente supportato da immagini di forte richiamo. Contemporaneamente si penserà anche alla fattura di volumi di prestigio dove inserire perfetta fusione tra l’offerta gastronomica e quella storico-turistica. Gli elementi non mancano per dar luce a pubblicazioni di ottimo livello che siano
testimoni della qualità del “Pro.Vi.Ve.” nei confronti del destinatario, sia esso possibile ospite turistico o possibile acquirente dei prodotti agricoli. Un volume di qualità che sarà non solo un ottimo biglietto da visita, ma un’opera cartacea che potrà diventareanche un’interessante pubblicazione editoriale da diffondere come strumento diinformazione e di promozione.
In ciascuna delle nazioni in cui si interverrà si organizzerà una mostra fotografica econferenza stampa (con testate specializzate), in occasione della presentazionedi tale pubblicazione. Ciò servirà a promuovere il volume, e conseguentemente“Provive”, ma anche a dar grande visibilità all’iniziativa editoriale. Ricordiamo che cultura e l’enogastronomia sono oggi i più importanti motori di interesse in campo turistico ed editoriale.
Il secondo sarà invece articolato nella produzione di un apposito sito che rappresenti “Pro.Vi.Ve.” e che sarà agganciato a mille partners pubblici e privati. Naturalmente, una particolare attenzione sarà prestata alla realizzazione di un’applicazione per smartphone e tablet, scaricabile gratuitamente dall’Appstore per i possessori di Apple Iphone e Ipad e dall’Android Market per i possessori di
smartphone o tablet basati su sistema operativo Android. In tale applicazione sarà dato spazio assoluto ad itinerari enogastronomici con l’offerta di tutti i prodotti agricoli rintracciabili nelle aziende agricole. Allo stesso modo sarà prestata grande attenzione a tutta l’attività di web marketing per commercializzare i prodotti delle Ville Venete aderenti.
Ovviamente sarà attuato un massiccio intervento di linkaggio con siti istituzionali (Regione, Province, Consorzi, etc.), con i siti delle stesse Ville Venete e delle aziende del “Pro.Vi.Ve.” contribuendo a dare reciproca visibilità.
Si lavorerà alacremente per stipulare accordi con il mondo del web, interessato all’enologia e alla gastronomia (siti e wine blogger), dove saranno trasmessi “Virtual Tasting” dei migliori vini veneti con il supporto di sommelier di fama internazionale.
Analoga attenzione sarà prestata ai rapporti con le emittenti televisive dove “Pro.Vi.Ve.” sarà presente in rubriche dedicate alla cucina (abbiamo già un accordo con la Tv di stato russa per la presenza in rubriche di cucina con filmati in Villa Veneta dove cuochi e sommelier sveleranno i loro segreti). Potranno essere utilizzati ed integrati materiali video già prodotti dalla stessa Regione Veneto con splendide immagini delle Ville Venete e dettagliate presentazioni delle cantine in villa.
2. Organizzazione di eventi promozionali
3. Organizzazione di momenti di incontro commerciale
Sono due modalità di intervento che si intersecano strettamente perché entrambe possono trovare attuazione pratica in uno stesso evento. In concreto, alle manifestazioni enogastronomiche organizzate in Villa Veneta saranno invitati tour operator, italiani e stranieri, che scopriranno “de visu” i servizi turistici offerti dalle Ville e la qualità delle manifestazioni che vi si organizzano. In tale occasione sarà organizzato anche un workshop per “la vendita turistica”.
Analogamente, nelle stesse manifestazioni saranno invitati anche importatori ed operatori alimentari, italiani e stranieri, a cui sottoporre i prodotti coinvolgendoli in simpatiche dimostrazioni. Anche per loro sarà organizzato un workshop riservato ai soci del “Pro.Vi.Ve.” per le loro trattative commerciali.
Per gli eventi organizzati sul territorio veneto potremo contare su collaborazioni con centinaia di manifestazioni che già si tengono in Villa Veneta. Sono spesso mostre di vini veneti, incontri conviviali e degustazioni molto seguite ed apprezzate. Sono ormai appuntamenti fissi che richiamano migliaia di turisti dalle vicine regioni ed anche dall’estero. Per cui non sarà un problema quello di inserire “Pro.Vi.Ve.” come ulteriore elemento di arricchimento e coordinamento di tali manifestazioni.
Infatti la presenza di “Pro.Vi.Ve.” ai numerosi banchetti medievali o rinascimentali che si tengono in Villa Veneta, spesso in costume, darà uno respiro nazionale ed internazionale, e, quindi, maggiore visibilità.
In questi anni “Ville Venete & Castelli” ha organizzato numerosi educational e workshop per il turismo in Villa Veneta e, recentemente, anche per la stessa Regione Veneto: è quindi già riconosciuta un’esistente e solida esperienza nell’organizzazione di tali eventi; inoltre, con l’esperienza delle aziende agricole associate al “Pro.Vi.Ve.” non sarà difficile individuare i giusti interlocutori nelle nazioni straniere che si vorranno contattare.
Tutto il Veneto sarà riconoscente, perché “Arte e Prodotti Agricoli” sono oggi i maggiori elementi che hanno ancora ampio margine per creare sviluppo e crescita economica.
Il modulo sopra descritto prevede, ovviamente, l’allestimento dell’evento in una Villa Veneta e l’organizzazione dell’ospitalità degli operatori stranieri invitati. Naturalmente, dovranno essere programmate anche analoghe iniziative all’estero, dove non si potrà contare sulla scenografia reale della Villa Veneta, ma su pannelli esplicativi e presentazioni audio-visive. D’altro canto, non ci sarà alcun problema nell’organizzare la presenza dei vini, degli altri prodotti agricoli e di qualche spettacolo di attrazione con cuochi, sommelier e figuranti in costume.
Tali eventi promozionali all’estero potranno essere programmati all’interno degli appuntamenti fieristici attinenti al settore vinicolo, alimentare e turistico, ma potranno anche essere appositamente creati. In questo caso punteremo molto sulla collaborazione di Consolati, Camere di Commercio all’estero ed Istituti Italiani di Cultura.
In Russia abbiamo già ottimi rapporti con i consolati e con istituti bancari italiani molto presenti. Questi ci aiuteranno ad organizzare eventi ad hoc ed avere la partecipazione di molti imprenditori russi strettamente collegati a tali istituti bancari. Naturalmente “Pro.Vi.Ve.” assicurerà la sua presenza a molti degli appuntamenti internazionali organizzati dalla Regione Veneto, in quanto saranno considerati un’ottima occasione per essere attori alle conferenze stampa, organizzando piacevoli degustazioni.
Un esempio è quella organizzata nel 2012 da “Ville Venete & Castelli” a Berlino, nell’ambito di una fiera specifica sul turismo dove la Regione Veneto aveva il suo padiglione. In quell’occasione la conferenza stampa - da noi organizzata per promuovere alcune aziende vinicole in Villa Veneta – ha riscosso molto successo, anche grazie all’ annessa degustazione. È stata una buona occasione per
promuovere i vini e le ville con costi quasi irrisori all’interno dello spazio della Regione Veneto.
Questi sono solo degli stralci di un programma che sarà concordato ed articolato in maniera dettagliata solo dalle aziende agricole che aderiranno al progetto, progetto che dovrà essere presentato prima della fine dell’anno in corso. Perciò attendiamo una pronta risposta.

Il coordinatore Giulio Bellemo
Mobile: +39 3487001231
Ville Venete & Castelli
Sede in Villa Labia Via Postumia, n° 1 - 31038 Postioma (TV)
Tel. +39 0422 482714 tel. +39 0422 480714 Fax +39 0422 480890
E-mail: info@villevenetecastelli.com
www.veneto.to
associata a CONFINDUSTRIA

 

 


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com