EVENTI

Vinitaly: i servizi Mipaaf per le aziende agricole

Quest’anno il Mipaaf ha improntato la sua presenza all’evento che si tiene a Verona dal 7 al 19 aprile, sulle aziende agricole e sui cittadini offrendo loro una serie di servizi ed informazioni che permetteranno non solo di comprendere il sistema agricolo nazionale, ma anche di capire come affacciarsi sul mercato internazionale con le loro eccellenze Made in Italy
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali sarà presente anche quest'anno al Salone internazionale del vino e dei distillati, dal 7 al 10 aprile presso la Fiera di Verona.
Il Mipaaf partecipa con una vasta area espositiva pari a circa 1000 mq, dislocati al piano terra del portico del PalaExpo, lato ingresso San Zeno. Un'area suddivisa in diversi spazi, dove avranno luogo una serie degustazioni guidate e non. Quest’anno il Mipaaf ha improntato la sua presenza sulle aziende agricole e sui cittadini offrendo loro una serie di servizi ed informazioni che permetteranno non solo di comprendere il sistema agricolo nazionale, ma anche di capire come affacciarsi sul mercato internazionale con le loro eccellenze Made in Italy.
L’Ice, l’ Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane ha per l’occasione previsto la selezione e invito di 30 operatori specializzati del settore vinicolo e di 10 operatori specializzati del settore agroalimentare e oleicolo da diversi Paesi. Le delegazioni saranno inoltre accompagnate dai trade Analyst degli Uffici di San Paolo, Tokyo e Cina. In aggiunta, in accordo con Unaprol, saranno presenti altri 6 operatori del settore olio provenienti da: Francia, Germania, Hong Kong, Regno Unito, USA. I trade analyst potranno offrire un servizio di prima assistenza e informazione alle aziende italiane interessate ai rispettivi mercati.
Nello spazio Mipaaf l’Ice organizzerà anche seminari di presentazione dei singoli mercati nella sala convegni da 50 posti.
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha inoltre predisposto alcune postazioni all’interno del proprio stand istituzionale, presso le quali il personale Agea fornirà informazioni dettagliate sul Piano nazionale di sostegno al settore vitivinicolo con particolare riferimento al GIS Viticolo e ai programmi di promozione del vino italiano presso paesi terzi.
Il collegamento diretto alla banca dati permetterà inoltre al personale Agea di verificare, per ogni singola azienda che ne faccia richiesta, la propria posizione in relazione al settore vitivinicolo, nonché di fornire informazioni dettagliate circa i pagamenti delle misure appartenenti ai piani di Sviluppo rurale e alla Domanda Unica di pagamento dei premi PAC.
Presso lo stand sarà possibile anche avere informazioni su imprenditorialità giovanile: vi sarà, infatti, la distribuzione del cd interattivo "un click per saperne di più". Il cd offre una panoramica su tutte le opportunità, di finanziamento e non, per i giovani imprenditori e per coloro che intendono diventarlo.
Sarà inoltre possibile avere informazioni per chi non è ancora imprenditore agricolo su come si diventa imprenditori agricoli; il premio di insediamento; i finanziamenti per l’acquisto del terreno; il subentro nella conduzione dell’azienda agricola; i finanziamenti per società e cooperative; le agevolazioni fiscali; i finanziamenti regionali e i corsi di formazione.
Presso l’area del Mipaaf saranno presenti i seguenti soggetti istituzionali: Il Corpo forestale dello Stato,l’ Icqrf (Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari), i Carabinieri Politiche Agricole, l’Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura), il Cra (Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura), l’Inea (Istituto nazionale di economia agraria), l’IsmeaA (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare),l’Isa (Istituto sviluppo agroalimentare), la Rete rurale nazionale, Onilfa (Osservatorio nazionale per l'imprenditoria e il lavoro femminile in agricoltura) e l’ex Oiga (Osservatorio per l'imprenditorialità giovanile in agricoltura).
Nell’area del Mipaaf vi sarà, inoltre, uno spazio dedicato al 2° Concorso enologico istituti agrari d'Italia, l'evento è stato realizzato con la collaborazione dell'Associazione Enologi Enotecnici Italiani (Assoenologi). Il Concorso, riservato solo ai vini a denominazione di origine e a in-dicazione geografica tipica e ai vini spumanti prodotti unicamente dagli Istituti di Istruzione tecnica si è proposto di evidenziare le migliori produzioni sensibilizzando gli Istituti verso sempre maggiori livelli qualitativi, stimolando così una più rispondente didattica. Venticinque vini sui cinquantuno presentati hanno superato il punteggio di 80 centesimi, secondo il metodo di valutazione della Union Internationale des Oenologues, ottenendo la qualificazione di "ottimo" e, pertanto, si sono fregiati del riconoscimento di qualità stabilito dal regolamento del Concorso.
Il gruppo "Rete Rurale Nazionale 2007-2013 svolgerà un programma di intrattenimento, Ruraltime. L'appuntamento è rivolto a 50 studenti delle scuole che hanno superato il 2° Concorso enologico degli istituti agrari d'italia, un’iniziativa della campagna RuraLand del programma "Rete rurale nazionale 2007-2013", che prevede un contest in cui i giovani si confronteranno in modo dinamico con il mondo dell’imprenditoria.
Una parte dell’area del Mipaaf sarà, infine, dedicata al florovivaismo, con dimostrazioni pratiche di maestri fioristi delle principali scuole italiane. (Natalie Nicora - www.aiol.it)


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com