EVENTI

18 maggio: una giornata per le piante con il CNR


Domani, 18 maggio, sarà il "Fopd-Fascination of Plants Day 2013", iniziativa della European Plant Science Organisation che celebra la bellezza del mondo vegetale e il suo valore strategico nei settori alimentare, farmaceutico, ambientale, energetico ed economico.
L’iniziativa, alla seconda edizione, coinvolge 56 Paesi in Europa, Asia, Africa, Nord America e Australia e oltre 400 tra istituzioni scientifiche, di ricerca ed università che per l’occasione apriranno al pubblico laboratori, serre sperimentali, orti botanici e musei.
In Italia, tra i protagonisti della manifestazione, il Dipartimento di scienze bio-agroalimentari del Consiglio nazionale delle ricerche (Disba-Cnr) che ha organizzato mostre, visite guidate, laboratori aperti, concorsi, attraverso gli Istituti di biologia e biotecnologia agraria, di genetica vegetale, di virologia vegetale, per la protezione delle piante e per le macchine agricole e movimento terra. Alcune iniziative sono in corso partire da oggi 14 maggio.
A Milano, tra gli altri, la prova pratica "Impolliniamo!", il laboratorio "Le mani in pasta" e la mostra "Piante in scatola". A Torino il percorso espositivo e interattivo "La salute e l’aspetto delle piante: l’azione della natura e dell’uomo". A Bari "Storie di piante e uomini: tra agricoltura e biodiversità," durante il quale i partecipanti potranno assistere all’estrazione di Dna dalla frutta.
Venerdì 17 maggio presso l’Aula Marconi del Cnr a Roma, dalle 9.30 si terrà l’incontro "Il fascino delle piante e il futuro del pianeta", organizzato dal Disba-Cnr. Partecipano Martin Kater, coordinatore nazionale del Fopd, Francesco Loreto, direttore del Dipartimento, Paolo Costantino dell’Università di Roma Sapienza.
“Le piante oltre ad essere all’origine di tutti gli alimenti che consumiamo”, spiega Alessandro Vitale dell’Ibba-Cnr di Milano, “sono una fonte essenziale di materie prime e costituiscono una componente fondamentale del paesaggio e degli ecosistemi acquatici e terrestri. Nei prossimi anni l’agricoltura e le piante giocheranno un ruolo fondamentale per un nuovo modo di produrre, basato su risorse rinnovabili e processi ecologicamente sostenibili”.
“Con Fascination of Plants Day 2013”, conclude Loreto, “ci auguriamo di alimentare il dialogo fra ricercatori e cittadini, e far conoscere concretamente in cosa consiste la ricerca nel settore della biologia vegetale, ciò che si sta facendo per aumentare la produzione e la qualità dei prodotti vegetali non solo per l’alimentazione, ma anche per gli usi industriali, farmaceutici, energetici e ambientali”. (www.aise.it)



Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com