EVENTI

Sovversivi del Gusto
Domenica 7 luglio si è svolta l’ottava edizione dell’evento Sovversivi del Gusto, nella splendida cornice del lago di Garda- Manerba (Brescia), all’ interno dello storico agriturismo La Filanda.

Più che un evento, sarebbe un raduno nazionale, che vede coinvolti produttori e artigiani da tutta Italia, radunati sul Lago di Garda per raccontare insieme esperienze di vita e di gusto. Incuriositi dal nome, Sovversivi del Gusto, siamo andati a scoprire il luogo e incontrare i partecipanti. Una giornata di degustazioni e incontri con i Sovversivi, artigiani del gusto, alcuni con una tradizione alle spalle altri invece diventati produttori per passione. Uno sguardo sui produttori presenti al raduno 2013: Salumeria Dho Centallo (Cn); Cascina I Carpini-vino Pozzol Groppo (Al); Le Ramate-formaggi Malvicino (Al); Tenuta Elena,vino Cassinelle (Al) ; La Basia-vino Puegnago del Garda (Bs); Fratelli Trevisani- vino Soprazocco di Gavardo (Bs); Macelleria Giacobbe-salumi Sassello (Sv); Bio&Food-pasta fresca e secca Sesto San Giovanni (Mi); Il Piccolo Forno Marziali,dolci da forno Saludecio (Rn); Corte Fusia,vino Coccaglio (Bs); Etnella-Azienda Agricola Presa,vino e marmellate (Catania); Colle Nobile, olio San Marcello (An); Fresco Piada, piadina Riccione(Rn); Panificio Grazioli-Legnano (Mi)
Quindi, vere chicche del cibo e vino artigianale italiano, alcune ormai che hanno superato il confine insediandosi proprio nel cuore della Parigi gourmet.
Sì, proprio così. Si tratta ne più nemmeno de Le Ramate, azienda agricola biologica dove il gregge di capre camosciate pascola allo stato semi-brado nei 17 ettari boschivi dei Preappennini Liguri nella suggestiva Valle Erro.
E questo è uno dei tanti esempi all’interno della ricca manifestazione che rispetta con dedizione la sua cadenza annuale, accogliendo inoltre vari laboratori, incontri a tema, presentazioni di libri emergenti: “Nichel. L’intolleranza?La cuciniamo” di Tiziana Colombo.
I Sovversivi del Gusto rappresentano l’Italia che a noi piace di più: quella che preferisce coltivare la terra e far conoscere i prodotti tipici, autoctoni italiani, le eccellenze agroalimentari. Persone che pensano soprattutto a salvaguardare la parte buona, sana e tradizionale. Artigiani che preferiscono il mercato dietro casa- con le bancarelle- al mercato globale. Una gita sul Lago di Garda che ci ha fatto scoprire le storie vere del buon cibo del Bel Paese. Presenti al raduno anche tanti turisti stranieri, golosi che hanno apprezzato tantissimo i prodotti presenti in degustazione.

Emilian Pascu
Carmen Pascu


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com