CORSI E CONCORSI

Alimentare il futuro per nutrire il mondo
Seconda edizione del premio giornalistico Agrofarma e Fondazione Veronesi, da quest'anno aperto anche a tv, radio e web. Con un occhio all'Expo 2015

Prende il via dal 2012 la seconda edizione del Premio giornalistico scientifico 'Alimentiamo il nostro futuro, nutriamo il mondo. Verso Expo 2015', promosso da Agrofarma, l'Associazione nazionale imprese agrofarmaci che fa parte di Federchimica. Il tema sarà quello dell'agricoltura sostenibile per diffondere la maggiore cultura e consapevolezza sulle possibili soluzioni innovative per la lotta alla fame nel mondo. Il premio, patrocinato da Expo 2015 e dall'Unamsi – Unione nazionale medico scientifica d'informazione - vede come garante scientifico la Fondazione Veronesi.
Il Premio giornalistico è rivolto a tutti i professionisti e i pubblicisti iscritti all'Albo dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti e sarà conferito a tre giornalisti che avranno saputo promuovere nel corso dell'anno, attraverso la loro opera e il loro impegno divulgativo, un'informazione corretta ed esaustiva sul tema dell'innovazione scientifica per l'agricoltura sostenibile e la lotta alla fame nel mondo. E' previsto un premio del valore di 5.000 euro per il primo classificato, di 3.000 euro per il secondo classificato e uno di 2.000 euro per il terzo.
In particolare saranno monitorati e presi in considerazione per il Premio articoli in lingua italiana su quotidiani e/o periodici, nazionali o locali, pubblicati dall'1 gennaio 2012 al 31 dicembre 2012 che abbiano per argomento i temi stabiliti dal bando. A partire da questa edizione, inoltre, saranno presi in considerazione per la prima volta, esclusivamente su autocandidatura, anche articoli web, servizi televisivi o radiofonici su che avranno per oggetto i medesimi argomenti.
Il Premio è incentrato su argomenti di primaria importanza per il nostro futuro: come anche l'Onu ha ricordato in più occasioni, la popolazione mondiale è in crescita esponenziale, tanto da aumentare di due miliardi di unità nei prossimi 40 anni. Si deduce da ciò quanto sia importante ricercare soluzioni innovative e sostenibili volte all'incremento della produzione alimentare, preservando allo stesso tempo le risorse naturali.
 
Agrofarma: 'I mezzi tecnici, un esempio di innovazione'
"La domanda di generi alimentari su scala globale è destinata ad aumentare del 70% entro il 2050; l'obiettivo di questo premio giornalistico è proprio quello di riconoscere, in vista di Expo2015, il ruolo fondamentale che può giocare una corretta informazione sul tema dell'innovazione sostenibile in agricoltura, ragionando sulle possibili soluzioni concrete per la lotta alla fame nel mondo – ha affermato Andrea Barella, presidente di Agrofarma – Un esempio efficace di innovazione è dato dall'utilizzo dei mezzi tecnici; gli agrofarmaci, ad esempio, svolgono un ruolo chiave per incrementare la produzione alimentare, garantendo raccolti migliori, quantitativamente soddisfacenti e a prezzi accessibili".
La prima edizione del Premio si è svolta nel 2010 e ha visto l'assegnazione dei premi a giornalisti de 'Il Sole24Ore' (Marco Magrini), 'Panorama' (Valerio Venturi), 'Gazzetta di Reggio' (Claudio Corradi), premiati nell'ambito di un evento promosso da Federchimica insieme a Regione Lombardia. La seconda edizione, invece, vedrà la premiazione dei giornalisti nel 2013.
 
Umberto Veronesi: 'La sfida del futuro sarà nutrire il mondo'
"Nutrire il mondo si profila come una delle più grandi sfide che l'umanità dovrà affrontare: promuovere un premio giornalistico sul tema dell'agricoltura sostenibile è un'importante occasione per sensibilizzare l'opinione pubblica su questi temi e ricordare il ruolo strategico che l'innovazione svolgerà in quest'ambito" ha dichiarato Umberto Veronesi, fondatore dell'omonima Fondazione.
 
La giuria
Tutti gli articoli pubblicati nel periodo che va dal 1 gennaio 2012 al 31 dicembre 2012  saranno vagliati da una giuria presieduta da Mario Pappagallo, capo servizio del Corriere della Sera, e composta da Chiara Tonelli, ordinario di Genetica all'Università degli Studi di Milano e membro del Comitato scientifico della Fondazione Veronesi, Fabio Minoli Rota, direttore centrale Comunicazione-Immagine di Federchimica, Francesco Brancati, presidente Unamsi e da Maria Alberta Viviani Corradi Cervi, consigliere Rapporti istituzionali, relazioni esterne e progetti speciali Expo2015. 
 
Il bando è consultabile sulla pagina Facebook ufficiale del Premio. Per inviare la propria autocandidatura scrivere alla segreteria del Premio:  premiogiornalistico@mslworldwide.com

(http://agronotizie.imagelinenetwork.com)

 


Questo sito web utilizza solo cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento. Per saperne di pił
Torna all'indice di ASA-Press.com